Sondrio

Sondrio

Antonella Ioli
340.73.33.916

Cercare il donatore giusto, l’unica persona su 100.000 in grado di salvare una vita, è la missione che condividono i volontari ADMO della provincia di Sondrio. Ci mettono cuore, empatia e solidarietà perché pensano solo così, tutti insieme, sia possibile trovare il donatore giusto per ogni malato e contribuire a sconfiggere leucemie dei bambini e degli adulti, oltre a tante altre malattie del sangue (linfomi, mielomi, talassemie, anemie, …).

L’attività di ADMO in provincia di Sondrio è cominciata nei primi anni 90 con l’impegno di Emanuela che, dopo aver vissuto con la propria famiglia l’esperienza della ricerca di un donatore, ha deciso di impegnarsi per far conoscere alla popolazione l’importanza della donazione del midollo osseo. Con lei condividevano la missione Domenico, Giuseppina ed un gruppo di volontari che si sono man mano aggiunti.

Negli anni successivi, grazie all’esempio di Morbegno, altri volontari hanno cominciato a promuovere il messaggio di ADMO a Sondrio ed a Chiavenna.

Mentre a Chiavenna, grazie a Silva e Mario, le attività sono proseguite con continuità, nel resto della provincia l’impegno dei volontari, spesso singole persone, si è dovuto scontrare con la difficoltà di operare su un territorio ampio e con distanze elevate.

Solo nel 2015 l’attività di sensibilizzazione ha ripreso slancio e si è ampliata a tutta la Provincia. Questa rinascita si deve all’impegno di Antonella e Valentina, due super mamme che hanno trasformato il loro immenso dolore in una grande energia e fatto della sensibilizzazione alla donazione del midollo osseo la loro missione di vita.

In questi ultimi anni ADMO Sondrio ha svolto un importante lavoro di sensibilizzazione degli studenti delle superiori con incontri presso le scuole di tutta la Provincia e ha promosso manifestazioni sportive, artistiche e musicali. Si è inoltre consolidata la collaborazione con AVIS e AIDO organizzando eventi congiunti.

Il lavoro svolto ha permesso di ottenere ottimi risultati, è infatti con – malcelato – orgoglio che si riscontra in una Provincia, pur così piccola,  un indice di reclutamento per abitante tra i più elevati d’Italia. Un risultato che si deve all’impegno dei volontari ed in particolare dei testimonial che hanno donato o ricevuto il trapianto e che si aprono raccontando la loro esperienza durante gli incontri. Non si deve poi dimenticare che la solidarietà è un valore fortemente radicato nel territorio valtellinese e valchiavennasco.

Nei prossimi anni intendiamo continuare nelle azioni di sensibilizzazione perché non possiamo assolutamente permettere che quell’unico donatore su 100.000 in grado di salvare una vita non conosca ADMO, vorrebbe dire perdere, lasciare che altre persone si trovino ad affrontare quel calvario di dolore e disperazione che si prova di fronte ad una malattia grave come una leucemia, un…. E noi non lo vogliamo!

Se condividi la missione di ADMO, la nostra missione, e hai un po’ di tempo libero che vuoi impegnare in un’attività che arricchisce il cuore, saremo lieti di accoglierti tra di noi come volontario.

 

Ultime news

Un bel cesto di buonissimi cioccolatini Admo sono stati donati dai simpatizzanti Admo di Berbenno…

Un gesto di vicinanza al personale medico e paramedico dell’Ospedale di Sondalo impegnato da settimane…

Eventi

Nessun evento previsto